Il fai da te utile anche per gli accessori cucina

riciclo-giocattolo




 

Quanto si spende per comperare tutti gli accessori per completare la cucina per bambini? Se fatta in legno, il prezzo non è certamente uno dei più economici. Con la plastica si risparmia e, se si comprano i set, si spende mediamente meno di 20 euro.

In ogni caso, non farei un discorso solo di soldi; poterli creare con un pò di fantasia insieme ai propri bambini è ricreativo e allo stesso tempo meno dispendioso. Difficile ricreare alla perfezione delle stoviglie, i cucchiai e le forchette. Il discorso cambia se volessimo abbellire la cucina con piccoli elettrodomestici aggiuntivi.

Provate a pensare a quante bottiglie e scatole buttiamo via ogni giorno nell’immondizia; potremmo considerarlo un piccolo tesoretto per recuperare oggetti e farli divenire nuovi giochi.

Il video che ho visto su Youtube rappresenta alla perfezione il concetto di riciclo, anche per giocare a cucinare con i bimbi.

In questo caso il prodotto finale è un bellissimo barbecue da aggiungere accanto alla cucina per cuocere hamburger deliziosi.

 

Ecco cosa serve:
– bacchette giapponesi in legno
– due fondi di una bottiglia di plastica
– pasta modellabile / pongo
– polistirolo
– stuzzicadenti
– colla
– carta

Ad eccezione della colla e del pongo che probabilmente avrete già in casa, si può avere tutto a costo zero. Vi lascio guardare il video tutorial ma voglio subito farvi vedere il risultato finale. Non è stupendo?

 

bbq gioco diy

 

 

Due accessori cucina bimbi già pronti

  • Gioco Cassa del Supermercato

    Una riproduzione miniaturizzata in plastica colorata di un registratore di cassa come quello del supermercato, con tanto di effetti sonori e luminosi e di un microfono funzionante per fare le comunicazioni delle offerte speciali e divertirsi facendo gli speaker. Vi sono nella confezione un cestino per la spesa e vari oggetti che sono riproduzioni di scatole e bottiglie contenenti cibi e bevande. Un gioco carino che conquisterà i più piccoli grazie ai suoni e alle luci colorate, con il bonus del microfono amplificato che rende tutto realistico e stimola la creatività dei bimbi garantendo un divertimento assicurato. Il registratore di cassa stimolerà i bambini al gioco e allo sviluppo della logica scambiando le finte merci con le finte banconote, dando loro così già un’idea del valore delle cose e dei meccanismi di compravendita. Questo gioco viene alimentato tramite due batterie stilo che garantiscono una lunga durata.
    Consigliato per bambini da tre a cinque anni con la supervisione di un adulto per vigilare sull’eventualità di ingestione delle minuscole riproduzioni di oggetti e accessori.

    gioco cassa supermercato

  •  

  • Il carrellino della spesa del supermercato

    Si tratta di un gioco che replica un carrello per la spesa, di quelli in uso al supermercato.
    Il carrello è realizzato in materiale plastico colorato, con la struttura e le parti laterali del cesto di un bel colore azzurro brillante, la parte anteriore e posteriore del cesto sono in colore bianco, così come la maniglia centrale. Le ruote sono due posteriori più grandi e due anteriori più piccole di colore rosso, ricalcando anche in questo alcuni modelli carrello veri.
    L’altezza da terra della maniglia si trova a 47 centimetri, il carrello è lungo 42 centimetri e largo 24 centimetri.

    Le plastiche appaiono di buona qualità, resistenti. Arriva in kit di montaggio, è semplice da assemblare e nella confezione è compresa una chiave di fissaggio per il serraggio delle viti. Il carrello è adatto per bambini fino a quattro – cinque anni all’incirca in virtù dell’altezza. Bambini più alti di 110 centimetri saranno costretti a chinarsi per mettere le mani sulla maniglia e manovrarlo. Per bambini maggiori di quattro o cinque anni sarà quindi scomodo e troppo basso risultando di difficile maneggevolezza.
    A completare la dotazione di questo carrellino per la spesa ci sono dei simpatici accessori che riproducono oggetti tipici, come frutti finti e scatoline che imitano i vari alimenti da inserire nel carrello. Si tratta di oltre ottanta accessori, tra cui troviamo le riproduzioni di: pomodori, banane, pere, carote, ananas, due pannocchie di mais, melanzane, finocchi, un quarto di anguria, due bottiglie, cibo in scatola, lattine, barrette di cioccolata e scatole riproducenti contenitori di latte, caffè, succhi di frutta, biscotti e altri alimenti, con parti di pollame, un panino all’hamburger e altri oggetti del genere per rendere realistico l’atto di riempire il carrello della spesa con i vari prodotti, proprio come avviene nella realtà facendo la spesa al supermercato.

    È espressamente indicato come adatto ai bambini da 36 mesi in poi e comunque sotto il controllo e la supervisione di un adulto tenendo conto che tra gli accessori vi sono diverse minuterie che possono essere inghiottite o aspirate dai bambini costituendo un potenziale pericolo per i più piccoli.
    Si tratta di un gioco con finalità anche educative perché i bambini avranno la possibilità di arricchire il loro vocabolario identificando i vari frutti e i vari oggetti durante il gioco, imparando così diversi vocaboli attraverso il gioco.
    Va detto che la proporzione degli oggetti riproducenti i prodotti da porre nel carrello non ricalca quella dei corrispettivi reali, tuttavia essendo un gioco per i più piccoli questo può essere considerato un dettaglio di poca importanza. I colori disponibili sono il blu e il rosa. Un prodotto che donerà entusiasmo ai bambini facendoli sentire adulti mentre giocano a fare la spesa.

    carrello della spesa giocattolo



Ti potrebbero interessare...