Cucina portatile per giocare anche fuori casa in estate

cucine gioco valigietta

E’ la prossima cucina giocattolo che comprerò. Sì, devo ammettere che mi ha stupito nel vederla sia sul web che dal vivo. Una coppia di amici l’ha appena presa e devo constatare che il prodotto non solo è bello da vedere ma è perfetto da portare in vacanza.

La bella stagione finalmente ti porta a passare la maggior parte del tempo fuori con i bimbi; il parco, il pic-nic e le giostre sono i primi passi che anticipano l’estate e la spiaggia. E cosa può far divertire e tenere occupato due bimbi se non la voglia di giocare a cucinare mentre i genitori preparano bicchieri, posate e tirano fuori i panini pronti per il pranzo?

Di certo non mancano altri giochi, il pallone, carta e pennarelli per disegnare. Ma questa cucina portatile è davvero affascinante e utile perché li distrae per lungo tempo e non ci tiene occupati mentre chiacchieriamo tra amici; non li fa allontanare molto dalla tavolata o dalla nostra area al parco come invece farebbe un pallone. E poi si monta in due minuti. Inoltre è perfetta anche per i bimbi più piccoli perché si può tranquillamente giocare restando seduti senza dover rischiare che sia troppo alta e il bimbo non arrivi ad afferrare tutti gli accessori.

 

Ci sono vari tipi di cucina portatile per bambino in vendita. Personalmente preferisco quelle in legno; la prima si chiude a valigetta tenendo poco spazio, quasi quello di uno zaino. (vedi foto sottostante)
La si potrebbe utilizzare anche in casa se lo spazio è un problema; in ogni caso è pensata per essere trasportata. Per chi ha una seconda casa, la vuole mettere in giardino o, ripeto, fa spesso gite fuori porta nei week end, è molto consigliata. All’interno si trovano alcuni accessori e la cucina emette alcuni rumori. Esiste anche la versione “meno professionale” senza cappa e suoni, ma il prezzo non cambia molto.

cucina portatile per bambino

 

 

La seconda costa meno ma è molto basic, sia per il design che per il contenuto. A parte il timer e due finti fornelli, bisogna avere molta fantasia per poterci giocare a lungo. Direi che l’acquisto di questa cucina portatile presuppone almeno l’acquisto del set di accessori, in modo da avere qualche strumento in più per fingere di preparare piccoli pasti sfiziosi.

cucina portatile in legno

 

 

Questa invece ha un’impronta decisamente femminile. Colori pastello che mi ricordano Frozen. Anch’essa in legno, molto curata, utilizzabile sia in cameretta sul tavolino o la scrivania, sia all’esterno, in terrazza o giardino. Consigliata per chi ha due bimbe, future concorrenti di Masterchef Junior 🙂

cucina portatile rosa

 

 

L’ultima viene venduta all’estero, ma tramite eBay può essere ordinata facilmente e la spedizione è assicurata e veloce. Due i plus di questa cucina portatile che la distinguono dalle altre. In primis, il prezzo. Guardate voi stessi la convenienza. Il secondo è la grandezza, decisamente una cucina giocattolo completa come quelle già descritte da tenere in casa. Non è in legno e forse il prezzo più basso è dovuto anche a questo; nonostante ciò ha suoni e luci incluse (richiede la batteria) e un set ben fornito di padelle e utensili. Bisognerebbe testarne la robustezza. Di certo, se acquistate un modello simile, non servirà prenderne un’altra più piccola portatile.

 

Ti potrebbero interessare...